Consigli ed Informazioni sui Trasporti.

5 Regole importanti da seguire senza eccezioni quando si riceve la merce:

  1. All’atto del ricevimento del materiale dal trasportatore, controllate che il numero dei colli corrisponda a quello indicato sul documento di trasporto. Non tralasciate questo controllo nemmeno se in quel momento “avete gente in negozio, andate di fretta “. Purtroppo se non controllate in quel momento non lo potrete piu’ fare dopo. Una eventuale contestazione al trasportatore fatta dopo del momento dello scarico, non verra’ piu’ riconosciuta dallo stesso. Naturalmente l’autista non aspettera’ che finiate di servire i vostri clienti o aspettare che possiate dedicargli del tempo , anche Lui ha un lavoro da continuare a svolgere e se l’autista in quel momento ha poca pazienza, se ne potrebbe andare e riportare la spedizione indietro in magazzino del trasportatore. La cosa purtroppo per voi creera’ dei costi extra che vi verranno poi chiesti per poter riavere il materiale, altrimenti tali costi verranno addebitati a noi riportandoci indietro il materiale.

  2. Controllate che i colli siano integri, non presentino buchi o strappi e/o non presentino danneggiamenti vistosi esterni. Cio’ che non viene contestato al momento della consegna, non sara’ piu’ riconosciuto risarcibile dal trasportatore, eventuali foto saranno importanti per le contestazioni.
  1. In caso si rilevino danni o manchino colli, non mandate indietro tutta la spedizione.
    Vi causereste solo dei costi extra senza risolvere il problema. Accettate il materiale e scrivete sul documento di trasporto ( sulla vostra copia e su quella che rimane all’autista) “ Accetto con riserva.Manca un collo” oppure “ Accetto con riserva. Manca il seguente materiale….” Dopodiche’ fate controfirmare all’autista e speditene una copia a noi via fax, o via mail. Se non viene rispettata questa sequenza, non ci sara’ possibile farvi riavere il materiale danneggiato o smarrito in cambio.
  1. Non pretendete a tutti i costi dall’autista, specie pretendendolo come un diritto, che vi scarichi il materiale in negozio o in casa e soprattutto non mettetevi a discutere con Lui. Purtroppo il contratto Nazionale degli autotrasportatori prevede che loro vi mettano il materiale “ a bordo camion”. Toccherebbe poi a voi scaricare dal pianale del camion. Se la maggior parte degli autisti vi porta il materiale fin dentro il negozio o in casa, e’ solo per loro intelligente e cortese iniziativa, ma se si rifiutano, sono nel loro diritto e non c’e’ nulla che possiate fare. Se nel tentativo di avere ragione rifiutate la spedizione, questo purtroppo si ritorcera’ contro di voi, perche’ provochera’ delle spese extra per potervi riconsegnare il materiale. Se vi capita un autista poco disponibile, fortunatamente sono rari, il nostro consiglio e’ quello di tirarvi su le maniche e scaricarvi il materiale, segnalando poi a noi eventuali scorrettezze da parte dell’autista. Segnaleremo la cosa alla centrale dell’autista che prendera’ i provvedimenti che riterranno opportuni.

  2. Non chiedete all’autista di consegnare in un altro magazzino, ad un'altro indirizzo anche se fosse 100 metri piu’ in la’, oppure di portarvi il materiale in cantina o su un piano rialzato. La cosa ha un costo per i trasportatori. Se avete questa esigenza, segnalatecela !! L’autista ignorera’ ogni vostra richiesta se non e’ preventivamente scritta sul documento di trasporto e/o non gli viene da noi autorizzata in forma scritta. Tale “ fiscale burocrazia” purtroppo e’ necessaria a loro per evitare ogni eventuale futura contestazione circa i costi extra richiesti per il sevizio.

Questa nota infromativa e’ creata in base alla nostra esperienza affinche’ la nostra clientela abbia ben presente i problemi che possono sorgere con i trasportatori ed avere tutte le informazioni necessarie per un corretto rapporto con i trasportatori in modo di non dover ricorrere a contenziosi per le spedizioni.

Innanzitutto vanno chiariti i punti fondamentali.

Esistono due categorie di trasportatori che vengono generalmente utilizzati per le consegne alla clientela: i corrieri Espressi e i Corrieri industriali. Le principali differenze tra i due sono:

  • I corrieri espressi consegnano mediamente in 24-48 ore ( salvo le isole ) mentre i corrieri industriali effettuano le consegne tra le 24 ore e i 5 giorni lavorativi per cui possono passare diversi giorni se i 5 giorni lavorativi sono interposti al Sabato e la Domenica.
  • Il corriere espresso effettua il passaggio tutti i giorni sullo stesso percorso mentre il corriere industriale pianifica di giorno in giorno un tracciato diverso a secondo delle consegne da fare. Ragion per cui il corriere espresso nel caso trovasse assente il destinatario, lascera’ un avviso e ripassera’ il giorno dopo ,mentre il corriere industriale poiche’ effettua un tracciato diverso tutti i giorni, per tornare a riconsegnare dopo una eventuale assenza del destinatario, lo stesso richiedera’ delle spese extra, che possono anche essere molto onerose perche’ dovra’ necessariamente tornare su un percorso solo per un singolo cliente per terminare la consegna precedente .
  • Nel caso il corriere industriale vi trovasse assente, non tornera’ a consegnare di nuovo se prima non avra’ ricevuto la nostra autorizzazione a farlo. Questo non e’ dovuto ad un nostro ordine specifico, ma al fatto che il trasportatore per riconsegnare il materiale chiede delle spese extra e prima di effettuare la riconsegna, vuole sapere da noi chi gli paghera’ le spese extra. A quel punto noi dovremo autorizzare la riconsegna, ma se il motivo per cui non sono riusciti a consegnare la prima volta esula dalla nostra responsabilita’, dovremo necessariamente rifiutare le spese extra e autorizzare il corriere a riconsegnare, ma a chiedere le spese extra direttamente al destinatario. Tenete a mente che le spese extra possono essere molto onerose per il semplice motivo che mentre a noi il trasportatore applica una tariffa preferenziale in virtu’ di un abbonamento, voi per loro siete degli emeriti sconosciuti e vi applicheranno percio’ la tariffa massima. Per darvi un metro di riferimento, sappiate che una riconsegna puo’ arrivare a costare fino anche al 50% della spedizione stessa.
  • Non pretendete che l’autista vi scarichi il materiale dentro il negozio o dentro casa: da Contratto Nazionale dei trasportatori, non e’ tenuto a farlo !! Per contratto tutti gli autisti dovrebbero mettervi il materiale “ a bordo camion “ cioe’ sul bordo del pianale del camion. Da li’ dovreste provvedere da soli. Il fatto che la quasi totalita’ degli autisti invece vi porti il materiale dentro il negozio, e’ una cortesia che lo stesso usa nei vostri confronti, ma se glielo chiedete con sgarbo, l’autista si comportera’ secondo contratto nazionale e si limitera’ a mettervi il materiale a bordo camion. Purtroppo non essendo previsto lo scarico dal contratto nazionale dei trasportatori, la cosa dipende tutta dalla intelligenza dell’autista stesso e non tutti gli autisti purtroppo ragionano allo stesso modo
  • Non date ordini al vostro vicino di ritirare il materiale per voi e non mettete un cartello “consegnare al vicino” . L’autista ha l’incarico di consegnare ad un dato destinatario e non puo’ consegnare ad altri che allo stesso, sopratutto perchè invaliderebbe l'assicurazione sulla spedizione. Per poter fare in modo che l’autista consegni al vostro vicino, l’ordine deve essere scritto sul documento di trasporto, percio’ ce lo dovrete comunicare in anticipo in modo di poterlo inserire. Qualsiasi ordine che non sia scritto sul documento di trasporto, verra’ ignorato dall’autista.
  • Il cartello “ Torno Subito” oppure “ Sono al Bar “ purtroppo, non autorizzano l’autista a venirvi a cercare e normalmente provocano il fatto che l’autista non si fermi neppure a controllare, porta direttamente indietro al magazzino del trasportatore il vostro materiale e la cosa naturalmente comportera’ una necessaria riconsegna ( che vorranno autorizzata da noi per sapere a chi addebitare le spese di riconsegna )
  • Se non siete sicuri di poter ricevere o pensate di poter essere assenti chiedete il servizio di preavviso telefonico(GLS), o il servizio appunamento(BRT) ,che ha un piccolo costo, ma vi permette di sapere in anticipo il momento della consegna. Attenzione al fatto che il preavviso e’ solo di qualche decina di minuti, non di ore. Nel caso ci fosse la possibilita’ che siate veramente assenti utilizzate il corriere con il servizio appuntamento(BRT) in modo di potervi accordare con il trasportatore per scaricare. L’importante che la cosa venga richiesta prima della partenza della merce, perche’ farlo in fase di consegna non e’ possibile. Tenete sempre presente che ogni variazione nelle condizioni di consegna va’ autorizzata da noi e dalla sede del trasportatore, percio’ la cosa richiede tempo.
  • Non mettetevi a discutere con l’autista se nella consegna c’e’ qualcosa che non va. Lui non ha poteri decisionali ma esegue gli ordini della sede, la quale esegue gli ordini che abbiamo dato con il contratto di consegna. E soprattutto non mandate indietro il materiale pensando di far dispetto all’autista, perche’ in quel caso purtroppo create solo un ritardo nella cosnegna a voi stessi perche’ l’autista non fara’ altro che riportare indietro il materiale in magazzino e poi chiederanno a noi su cosa dovranno fare del materiale. A quel punto a noi non resta che, far rientrare il materiale, con le spese che questo comporta oppure farvi riconsegnare il materiale il giorno dopo ma anche questo crea delle spese che il corriere si fara’ pagare da voi perche’ non fanno parte del contratto stabilito tra loro e noi.
  • Tenete ben presente che il trasportatore ha ricevuto da noi l’incarico di trasportare il materiale e che quindi per ogni variazione chiedera’ la nostra l’autorizzazione
  • Il materiale da voi acquistato viaggia Franco Deposito. Cio’ significa che la responsabilita’ del materiale non e’ piu’ nostra dal momento in cui viene caricata sul camion presso il nostro magazzino. Da quel momento in poi il materiale e’ di vostra proprieta’ e ogni danno o smarrimento e’ di responsabilita’ del trasportatore nei vostri confronti. Per venire incontro ai nostri clienti comunque, ci occupiamo noi delle pratiche di rimborso e provvediamo immediatamente ad inviare al cliente il materiale danneggiato o smarrito. Per poter far questo pero’ abbiamo bisogno di ricevere la copia del documento di trasporto in cui sia stata descritto il danno ricevuto o lo smarrimento e la stessa deve essere controfirmata dall’autista a cui avrete fatto presente il danno.
  • Se al momento della consegna vi accorgete che manca un cartone, non mandate indietro l’intero ordine, ma ricevete il materiale “con riserva” annotando sul documento di trasporto ( sia nella vostra copia che nella copia che resta all’autista) l’accaduto, facendo la lista del materiale mancante e facendo controfirmare all’autista. Poi spedite una copia di tale documento a noi. ATTENZIONE: Se il danno o lo smarrimento o qualsiasi altra cosa succeda non viene trascritta sul documento “con riserva” e controfirmata dall’autista, non saremo in grado di aiutarvi ad ottenere il rimborso dal trasportatore e non potendo farci risarcire a nostra volta non saremo di conseguenza in grado di potervi spedire il materiale mancante.
  • Uno dei problemi maggiori rilevati con i nostri clienti e’ la mancanza di controllo del materiale all’atto del ricevimento dello stesso. Il motivo e’ sempre lo stesso “In quel momento avevo gente e non ho potuto controllare, andavo di fretta, non c'ero io e non hanno controllato”. La regola principale e’ quella di controllare sempre all’atto dello scarico se il numero dei colli corrisponde a quello scritto sul documento di trasporto, o se qualche collo presenta buchi o strappi da cui possa essere stato asportato del materiale interno. Non ci stancheremo mai di ripetere che tale controllo va’ fatto sempre, perche’ se non viene fatto al momento dello scarico, poi non sara’ piu’ possibile contestare nulla al trasportatore. Come informato sopra, il materiale viaggia Franco Deposito, cioe’ la responsabilita’ del materiale e’ tutta del trasportatore finche non termina il servizio di consegna, ma una volta che voi controfirmate il documento di trasporto sollevate il trasportatore da tale responsabilita’ ed e’ come se dichiaraste legalmente che il servizio si e’ concluso senza danni. Se un danno o una mancanza non viene rilevata al momento della consegna, non sara’ possibile chiedere il rimborso al trasportatore a posteriori e quindi non ci sara’ possibile potervi spedire subito l’eventuale materiale mancante, perche’ il trasportatore (la sua assicurazione ) non riconoscera’ nessun danno.

A tale proposito vi riportiamo un episodio accorso recentemente:

Ad un cliente abbiamo spedito un bancale di materiale e sul documento era segnalato che la consegna era di un bancale. Il corriere nazionale ha effettuato la consegna al destinatario non avendo a disposizione un mezzo idoneo che potesse trasportare l’intero bancale, ha aperto il bancale stesso e consegnato il contenuto a scatoloni sfusi.

Il cliente all’atto dello scarico non ha potuto effettuare un controllo del numero di colli perche’ sul documento era scritto “ 1 bancale” e non il numero totale degli scatoloni. Lo stesso cliente in fiducia della nostra azienda ha firmato il documento di trasporto, salvo poi accorgersi che gli mancava un cartone, naturalmente smarrito dal trasportatore.

Purtroppo il destinatario non avendo dichiarato la mancanza all’atto dello scarico non abbiamo potuto fargli ottenere nessun risarcimento, ma in accordo con il cliente a titolo di buona fede abbiamo coperto le nuove spese di spedizione e una parte del bene smarrito.

Dopo di questo episodio, quando la consegna e’ con bancale, inseriamo nel documento di trasporto anche il numero di cartoni che lo compongono. Questo e’ naturalmente un caso limite, ma e’ da tenere sempre a mente il fatto che cio’ che non viene controllato e dichiarato al momento della consegna , non puo’ piu’ essere preteso dopo. Percio’ qualsiasi cosa stiate facendo, quando ricevete una consegna controllate il numero dei colli dalla bolla e verificate se i colli sono integri. Nel caso accettate il materiale, ma scrivete sulla bolla ( sia nella vostra copia che in quella che rimane all’autista ) “ Accetto il materiale con riserva. Un collo aperto. Mi riservo di controllare il materiale mancante” oppure “ Accetto con riserva. Manca un collo”.

 

 

Vedi anche:

Condizioni di Vendita